Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Ok
login
Home Contatti
RS Consulting header

Ultime Notizie

arrow 02/07/2013 11:21:18
article image
Il prezzo dell’energia scende e il costo medio del kWh sale... vediamo perché?

Quante volte i clienti ci hanno detto che non ...
sep Leggi
arrow 22/11/2012 16:35:06
article image
ENERGIA - ONERI DIVERSI E CORRISPETTIVO “CMOR”(Corrispettivo per Morosità.
Con Delibera n°99/2012/R/EEL, L’Autorità per l’Ene...
sep Leggi
Leggi Tutte >>

ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line)
Tecnologia di trasmissione ad alta velocità.
Il sistema ADSL utilizza cavi di rame UTP che collegano la centrale telefonica al terminale dell’utente. Ai terminali del collegamento vengono installati appositi modem ADSL.
Il sistema consente di trasferire ad alta velocità un numero di informazioni superiori ai tradizionali sistemi di collegamento, dal momento che la trasmissione avviene in maniera monodirezionale (Asymmetric).

AMPIEZZA DI BANDA
Indica l’ampiezza di un canale di comunicazioni.
Nelle comunicazioni analogiche tale ampiezza è misurata in Hertz mentre in quelle digitali è misurata in Bp/s (Bit al secondo)

ANALOGICO
La trasmissione analogica consiste in una rappresentazione originale delle informazioni elementari basata sulla corrispondenza tra due segnali, di trasmissione e di origine, in cui il primo è la rappresentazione del secondo.

BACKBONE (Spina dorsale)
E’ la parte di rete di telecomunicazioni che supporta il maggior traffico e da cui si diramano le reti delle aree locali. Il Backbone può essere considerato anche il tratto di connessione che unisce più reti LAN.

CANONE DI CONCESSIONE
Tributo normalmente disposto per un servizio dello Stato.
La legge n°448 del 1998 all’art.20 lo ha espressamente abrogato ma essendo mutato il regime giuridico relativo alla fornitura dei servizi di telecomunicazioni (non più quello che prevedeva un concessionario, bensì più Società autorizzate) non esiste più alcuna riserva statale sulle attività dei Gestori autorizzati.
Il pagamento del canone, inoltre, non è conforme ai principi comunitari.
L’Art. 20 della Legge n°448 , pur abrogando il canone, ha istituito un contributo sulle attività di reti e di fornitura servizi di telecomunicazioni nella misura del 3% del fatturato lordo 1999, prevedendone il mantenimento per 5 anni. Tale contributo costituisce la riproposizione del vecchio canone di concessione e supera comunque i limiti stabiliti dalla normativa comunitaria. Per quanto non chiarito, si ritiene che detto contributo possa sostituire gli oneri a cui sono costretti gli Operatori per l’assegnazione di frequenze, numerazione ecc.

CARRIER
Imprese che offrono un servizio di telecomunicazioni. I “carrier” possono distinguersi in “resellers” (tutti coloro si limitano ad offrire servizi affittando le infrastrutture del gestore dominante e in “facility based Operators” (tutti coloro che offrono servizi perché dotati di una propria rete interconnessa con gli altri operatori).

CARRIER PRE-SELECTION
Servizio che permette all’Operatore fornitore del servizio, di instradare automaticamente le chiamate di un Cliente. L’utente non deve digitare codici instradatori prima di formulare il numero di telefono.

OMMUTAZIONE A PACCHETTO
Metodo di trasmissione dati che suddivide il messaggio in diversi pacchetti, ciascuno dei quali può seguire un percorso diverso per raggiungere la medesima destinazione. La rete controlla e gestisce il riassetto e la seguenza al destinatario.
Con questa tecnica è possibile far coesistere diversi utenti sulla medesima linea fisica.

DCS 1800
Standard paneuropeo per i servizi di comunicazione mobile su banda vicina a 1800Mhz

DECODER
Apparecchiatura necessaria per la ricezione di segnali numerici, in chiaro o codificati.
Garantisce la ricezione dei canali solo a utenti autorizzati convertendo i segnali digitali in modo da essere visualizzati.

DECT
Tecnologia digitale che sfrutta la gamma di frequenza tra 1880 e 1990 Mhz. Tecnologia adatta per essere utilizzata in aree urbane, il sistema di trasmissione utilizza antenne ripetitive con distanza di circa 100, 200 metri.

DIGITALE
Tecnologia che trasforma ogni tipo di segnale, immagine, suono o testo in una sequenza di bit, garantendo una migliore qualità .
La tecnologia digitale trasporta inoltre, sulla stessa banda di frequenza occupata da un solo canale analogico, fino a 5-6 canali digitali.

ETHERNET
Rete locale che consente collegamenti e trasmissione dati alla velocità di 10Mbit per secondo.
Le reti ethernet possono utilizzare cavi coassiali oppure doppino ritorto non schermato per impianti che prevedono l’utilizzo di macchine collegate ad un concentratore centrale. Unitamente alla rete LAN, Ethernet consente la connessione ad un numero pressocchè illimitato di apparati e di trasmettere la stessa informazione contemporaneamente.

FIBRA OTTICA
Filamento in fibra di vetro utilizzato nelle telecomunicazioni e in grado di trasmettere segnali digitali ad alta velocità attraverso impulsi luminosi anziché elettrici.

GATEWAY
Il Gateway ha lo scopo di mettere in comunicazione tra loro sistemi e reti che non hanno nulla in comune.
Particolarmente importante in ambito World Wide Web sono i gateway che convertono i formati più disparati che si trovano in internet nel formato di visualizzazione utilizzabile dai comuni browser. Nel mondo internet è sinonimo di "router".

GPS (Global Positioning System)
Sistema che consente di localizzare precisamente la posizione di un oggetto sulla superfice terrestre utilizzando attualmente 21 satelliti.

GSM (Global System for Mobile Communications)
Standard tecnologico digitale della trasmissione radio dai terminali mobili alla rete. Nasce da una collaborazione tra i principali operatori europei di telecomunicazioni per creare un servizio radiomobile standardizzato per una maggior segretezza delle comunicazioni e un più efficace utilizzo delle frequenze radioelettriche. Il GSM permette l’utilizzo di SIM – Card individuate dalla rete indipendentemente dal tipo di terminale utilizzato.

HOST
In ambiente internet indica sia un computer (server) attraverso il quale è possibile comunicare con altre macchine, sia la macchina che si trova a un estremo della connessione e che viene identificata con un indirizzo permanente (IP Statico). Ad internet possono collegarsi direttamente soltanto gli host e i router.

INFRASTRUTTURA DI TELECOMUNICAZIONI
Rete di telecomunicazioni mediante la quale vengono forniti i relativi servizi.

INTERCONNESSIONE
Collegamento fisico e logico delle infrastrutture di telecomunicazioni degli organismi che forniscono reti e/o servizi. Consente agli utenti di un organismo di comunicare tra loro o con gli utenti di altro organismo o di accedere ai servizi offerti da terzi. Nel settore delle telecomunicazioni gli accordi di interconnessione svolgono un ruolo centrale nel processo di liberalizzazione del mercato.

INTRANET
Rete internet realizzata per le comunicazioni interne all’Azienda. Basata sul protocollo TCP/IP utilizza server Web come punto di centralizzazione e di pubblicazione delle informazioni.
Intranet nasce per inviare informazioni utili all’attività produttiva interna e per favorire l’integrazione tra filiali periferiche, consociate, fornitori e clienti.

IP (Internet Protocol)
E’ il più importante protocollo di comunicazione di internet. E’ un software che registra i percorsi fra i differenti nodi dell’area internet, instrada e riconosce i messaggi. Consente a un pacchetto di dati di arrivare alla destinazione finale.

ISDN (Integrate Service Digital Network)
Standard per convogliare messaggi vocali, video e dati in formato digitale sulla linea telefonica.
Permette di trasmettere dati ad alta velocità, ed i due canali a 64 Kbit, possono essere addizionali per un totale di 128 più un canale di controllo a 16 Kbit/s. Questo tipo di connessione prende il nome di BRI (Basic Rate Interface)

BRI (Accesso Base)
Accesso Base ISDN . Se invece si usano due doppini (Primary Rate Interface PRI, accesso Primario) occorre distinguere lo standard europeo da quello statunitense.
La linea ISDN consente la contemporaneità di due comunicazioni telefoniche o trasmissione dati a commutazione di pacchetto.

LAN (Local Area Network)
Rete d’interconnessione tra diversi computer entro un’area delimitata dai muri di un edificio o dal perimetro di uno stabilimento. Consente lo scambio diretto di dati in formato elettronico fra più di due calcolatori. Esistono vari tipi di rete LAN : Ethernet, Toker Ring e le infrastrutture di rete sono costituite da cavi in rame, fibra ottica o da canali radio.

LOCAL LOOP
Tratta finale di una rete telefonica che collega l’apparecchiature dell’abbonato alla centrale del Carrier (Point of Presence detto anche semplicemente POP)
Viene anche definito “Ultimo Miglio” poiché questa tratta ha di solito una lunghezza di poco superiore al chilometro.

MODEM
Dispositivo che serve a convertire i segnali analogici in Digitali e vice versa e ad instradarli sulla rete telefonica tanto sulle linee analogiche quanto su quelle digitali. Le tecniche dei moderni modem prevedono una modulazione di Ampiezza, di Frequenza e di Fase.

PACCHETTO
Unità minima d’informazione veicolata su una rete. Di solito contiene l’indirizzo del mittente e del destinatario. Viene costruito unendo un certo numero di bit in sequenza secondo un formato riconoscibile dal destinatario. Nel mondo internet indica l’unità minima di dati che viene scambiata tra il driver software della scheda di rete e il protocollo IP.

PBX (Private Branch Exchange)
Centrale telefonica privata.

PABX ( Private Automatic Branch Exchange)
Centrale o centralino telefonico automatico Privato.

PCM (Pulse Code Modulation)
Metodo per convertire un segnale Analogico in un segnale Digitale.

PIXEL
Singoli punti luminosi di cui sono composte sullo schermo le immagini televisive.
Maggiore è il numero di Pixel e più è elevata la definizione dell’immagine.

PORTABILITA’ DEL NUMERO (Number Portability)
Possibilità per gli utenti finali di conservare il proprio numero nella rete telefonica a prescindere dell’Operatore che fornisce il servizio.

PROTOCOLLO
Determina una serie di regole, procedure o convenzioni relative al formato e alla scansione temporale della trasmissione fra due dispositivi e per comunicare fra loro.

ROAMING
Possibilità per un operatore di telefonia mobile di avvalersi della rete di un altro operatore nelle aree non coperte dalla propria rete. Tale funzione è resa possibile da accordi commerciali tra gestori e/o fornitori del servizio.

ROUTER
Sistema che pone in comunicazione due reti separate diverse oppure una rete locale con una geografia. Il Router legge l’indirizzo di provenienza e quello di destinazione di ogni singolo pacchetto e sceglie il percorso migliore per farlo giungere a destinazione acquisendo ulteriori informazioni dai router che si trovano lungo il percorso. Il Router filtra qualsiasi pacchetto che non debba uscire dalla LAN di provenienza e riduce il traffico sulle dorsali. Nel mondo Internet i Router si chiamano anche Gateway.

TCP (Trasmission Control Protocol)
Protocollo di trasmissione dati che permette un trasferimento di byte affidabile, sequenziale e privo di duplicazioni. Il TCP è connection-oriented, poiché stabilisce una connessione fra due sistemi che intendono scambiare dati, divide l’intero messaggio in frazioni di dati molto più agevoli da gestire; queste frazioni sono dette “pacchetti”

TCP/IP
E’ il più affidabile e diffuso protocollo di rete. La sua peculiarità è l’alta affidabilità nella connessione Client-Server, nonché di consentire la comunicazione fra reti e computer di architettura e sistemi differenti.

UMTS
Standard Europeo dei sistemi di comunicazione mobile di terza generazione in grado di fornire dati a velocità superiori alle attuali, nonché di fornire servizi multimediali ad alta risoluzione. Saranno possibili la videoconferenza, il commercio elettronico, la trasmissione di musica ad alta fedeltà ecc.

UNBUNDLING (del Local Loop)
Accesso a livello locale della rete dell’ex-monopolista da parte degli altri Operatori di telefonia fissa, al fine di consentire a questi di fornire all’utente finale servizi di telefonia vocale o di trasmissioni dati in ambito locale. La direttiva CE del 23 giugno 1999, impone agli Stati membri che la rete telefonica e le reti cablate non siano gestite da una sola entità giuridica. La recente delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha indicato i termini, le condizioni e le modalità per l’accesso alla rete locale di Telecom Italia.

UPLINK
Nella trasmissione dei dati l’uplink è il collegamento tra un terminale e il computer principale.